il network

Giovedì 16 Agosto 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Calcio, Eccellenza. Cambio della guarda ma Fornaroli resta in consiglio

Crema, inizia il nuovo corso

Il presidente Umberto Sozzi parla di un piano di cinque anni per il rilancio

Lo staff del Crema, da sinistra in alto Alamiro Arisi, Eugenio Mazzani, Umberto Sozzi, Eugenio Polonini; seduti Doriano Denti e Walter Fornaroli

CREMA — “Siamo persone che si sono unite per dare un futuro a una società che ha una grande storia”. Così Umberto Sozzi ha aperto il nuovo corso del Crema. Dopo tante voci ieri è stato il momento delle dichiarazioni ufficiali nella conferenza stampa organizzata al ristorante Mezzo. Lo stesso Sozzi ha deciso di prendersi la carica di presidente, il suo vice sarà Doriano Denti. Il ruolo di direttore generale è di Eugenio Mazzani mentre Adriano Cillo è il segretario generale. I consiglieri sono l'ex presidente Walter Fornaroli, che ricoprirà anche il ruolo di team manager, e Eugenio Polonini.

Tanti volti nuovi e qualche conferma col neo presidente che ha ribadito: “Prima di tutto abbiamo pensato alla società perché vogliamo portare avanti un progetto solido che abbia uno sviluppo quinquennale ma la squadra sarà competitiva da quest'anno”.

Mazzani, cremasco d'adozione, non si risparmia: “Mi sono avvicinato la Crema per riconoscenza verso la città ma mi piacerebbe vedere più cremaschi coinvolti in questo progetto. La porta è aperta per tutti. Sono nuovo del mondo del calcio, io arrivo dal ciclismo e mi pare che qui ci siano tante chiacchiere e pochi fatti concreti, il Crema non vuole essere così”.

La base per l'attività tecnica è stata posta con l'ingaggio del direttore sportivo Alamiro Arisi. Walter Fornaroli lascia la presidenza e nell'occasione ha voluto a sua volta ringraziare chi l'ha aiutato e in particolare “Claudio Nichetti, perché senza di lui probabilmente il Crema non sarebbe ripartito e poi ha saputo farsi da parte per il bene della squadra”.

Il delegato Coni Fabiano Gerevini ha riconsegnato alla società la stella d'argento al merito sportivo, punto d'onore per un sodalizio che festeggia 105 anni e vuole ripartire con l'entusiasmo di un bambino.

04 Luglio 2013