il network

Giovedì 19 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


I risultati a Crema

Anche Bordo in parlamento con
Comaroli, Fontana e Toninelli

Rossoni non ce l'ha fatta Pd primo partito in città, grillini al 17%

Lo spoglio delle schede per il Senato

Nella notte anche Franco Bordo, candidato alla Camera per Sinistra ecologia libertà, ha avuto la conferma della sua elezione. Diventano così quattro i cremaschi che siederanno nel nuovo parlamento che sta per insediarsi: oltre a Bordo ci saranno Silvana Comaroli (Lega Nord) e Cinzia Fontana (Partito Democratici) al Senato e Danilo Toninelli (Movimento 5 Stelle) alla Camera. Non ce l'ha fatta, invece, Gianni Rossoni, in corsa per il Pdl. 

Intanto il Partito democratico si conferma la prima forza politica a Crema. Al Senato ha ottenuto il 30,66%, alla Camera il 28,57%. Secondo partito il Popolo della Libertà, seppure con un sensibile calo rispetto alle politiche del 2008: al Senato il 20,28%, alla Camera il 20,23%. Terza forza il Movimento 5 Stelle, che ha totalizzato il 15,34% al Senato e il 17,37% alla Camera. Più staccati la Lega Nord (11,83% al Senato e 11,33% alla Camera) e Monti (11,55% al Senato e 11,47% alla Camera). C'è stato un deciso calo dei votanti, pari a 4,5 punti percentuali (81,08%) rispetto alle politiche del 2008, quando l'affluenza era stata dell'85,75%. Per le regionali, invece, hanno votato il 79,31% degli aventi diritto. Un dato che sopravanza, e non di poco, il 68,6% del 2010. Evidente il traino delle elezioni politiche che ha portato oltre il 10,5% in più di elettori.

 

26 Febbraio 2013