il network

Mercoledì 20 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMA

Lo scienziato Mantovani lunedì 22 al Caffè Letterario: "I vaccini la nostra assicurazione sulla vita"

Il ricercatore italiano più citato nel mondo presenta i suoi libri 'Immunità e vaccini. Perché è giusto proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli' e 'Non avere paura di sognare, decalogo per aspiranti scienziati': per la conoscenza e contro i pregiudizi

Lo scienziato Mantovani lunedì 22 al Caffè Letterario: "I vaccini la nostra assicurazione sulla vita"

Alberto Mantovani

CREMA - Alberto Mantovani, il ricercatore italiano più citato all’estero, direttore scientifico di Humanitas e docente di Humanitas University, Premio Europeo di Oncologia 2016, come tutti gli scienziati si affida ai numeri per combattere la 'mala informazione' (spesso interessata) e i pregiudizi: "Cinque vite salvate nel mondo ogni minuto, 7.200 ogni giorno, 25 milioni di morti evitati entro il 2020. I vaccini sono l'intervento medico a basso costo che più di tutti ha cambiato la nostra salute, e costituiscono la migliore assicurazione sulla vita dell'umanità". Se non ci fossero, tornerebbero a colpirci virus e batteri da tempo debellati (come poliomielite e difterite) e non avremmo uno scudo contro quelli che potrebbero colpirci in futuro. Eppure negli ultimi anni è sensibilmente aumentato il numero dei genitori che decidono di non vaccinare i propri figli, una scelta condizionata dalla diffusione di voci incontrollate su un presunto legame tra questo fondamentale strumento di tutela della salute e l'insorgenza di alcune gravi malattie. E le paure e i pregiudizi non sono scomparsi neppure dopo che la comunità medica ha categoricamente smentito tali 'leggende'. Ma i vaccini sono davvero pericolosi? Mantovani, uno dei più noti immunologi in campo internazionale, nel suo libro 'Immunità e vaccini. Perché è giusto proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli' (Mondadori) spiega in modo chiaro e accessibile come funziona il nostro sistema immunitario e cosa succede quando ci vacciniamo, facendo un bilancio dei rischi (più che modesti) e dei benefici (enormi). Senza le campagne vaccinali dell'ultimo secolo, infatti, saremmo ancora esposti a flagelli come il vaiolo e la poliomielite, e a tutte quelle malattie comunemente considerate "innocue", come il morbillo o la parotite, che possono invece essere causa di gravi complicanze, di danni permanenti o, addirittura, di morte.

Mantovani sarà il protagonista di una serata di eccezionale attualità al prossimo Caffè Letterario di Crema: intervistato da Walter Bruno, lunedì 22, in sala Bottesini al Teatro San Domenico (inizio alle 20,45, ingresso libero, accompagnamento musicale della classe Imparerock del civico istituto musciale Folcioni) presenterà il suo libro sui vaccini e il recentissimo 'Non avere paura di Sognare, decalogo per aspiranti scienziati' (edito da La nave di Teseo), che ne è una sorta di naturale prosecuzione. Scrive infatti Mantovani: “Il senso di questo libro è incoraggiare a nuotare contro corrente seguendo la propria passione per la conoscenza. Il mio obiettivo è trasmettere il senso dell’avventura tipico della scienza, l’entusiasmo e la passione che la caratterizzano. La scienza è un valore che non si esaurisce nella nostra vocazione di conoscere e cambiare il mondo con i progressi e la tecnologia: alcune sue caratteristiche intrinseche – metodo basato sullo spirito critico, continua messa in discussione di ipotesi e tesi, verifica dei dati, riconoscimento della fallibilità, trasparenza, responsabilità sociale – dovrebbero essere parte della vita di tutti in una società realmente democratica”.

Anche questa serata è resa possibile grazie al fondamentale contributo degli sponsor che sostengono l'attività del Caffé Letterario di Crema: Associazione Popolare di Crema per il territorio, Banca Cremasca, Fapes di Sergnano, Comitato Soci Coop di Crema, libreria Il Viaggiatore curioso di Crema, Icas di Crema, il quotidiano La Provincia di Cremona e Crema e, naturalmente, la Fondazione San Domenico che ospita gli appuntamenti.

14 Maggio 2017