il network

Mercoledì 20 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMA

Miss vietate: valanga di commenti sul caso

Il nostro sondaggio registra un 60% di contrari alla scelta. Il sindaco Bonaldi rimarca: ‘Chi vuole li organizzi, ma non con il nostro appoggio’

Miss vietate: valanga di commenti sul caso

CREMA - Concorsi di bellezza ‘banditi’ dai luoghi pubblici e senza patrocinio comunale. Il dibattito infiamma il web e i social network con centinaia di post, oltre ad aver conquistato la ribalta nazionale dopo l’articolo, pubblicato sul giornale La Provincia, in cui il sindaco Stefania Bonaldi spiegava la propria scelta. «Crema non ospiterà concorsi che promuovano l’immagine, soprattutto femminile, solo basandosi su canoni estetici. Un mio pensiero, condiviso anche da tutta la mia giunta». L’argomento ha fatto tanto scalpore da ‘dividere’ letteralmente il popolo della rete. E tanto da sorprendere lo stesso sindaco, che affida una nuova riflessione ad un post su Facebook: «Francamente sono un pochino colpita da questo clamore. A me è parsa semplicemente una scelta di responsabilità. Non si tratta di essere bacchettoni o ideologici. Si tratta solo di evitare di avallare, con l’imprimatur dell’amministrazione, iniziative e manifestazioni che esaltano il solo canone estetico come valore. Chi vuole li organizzi, ma non con il nostro appoggio’». Ma il dibattito non si placa: anche il risultato del sondaggio lanciato dal nostro sito registra un 60% di ‘no’, alla domanda ‘Siete d’accordo con il sindaco Bonaldi?’. E sulle pagine in cui sono stati condivisi gli articoli della stampa locale e nazionale, i commenti sono già a centinaia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Agosto 2017

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2017/08/22 - 19:07

    questa è la sinistra.Ma Santo Canale che c....o ci fai nel PD????Proprio in quel partito" femminofobo" dovevi andare a cercare un seggio???

    Rispondi

  • vittorio

    2017/08/20 - 09:09

    INVIDIOSA ? Possibile dato che questo genere di spettacolo è in voga dal dopoguerra .

    Rispondi