il network

Lunedì 22 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Università, fronte unito per salvarla: ma i docenti votano compatti Milano

Annuncio del sindaco Stefania Bonaldi nel corso di un incontro con i candidati alle Regionali

Università, fronte unito per salvarla: ma i docenti votano compatti Milano

CREMA - Fronte comune del Cremasco, per scongiurare la chiusura; ma con un sipario, che sembra ormai destinato a calare sull’università cittadina. «I docenti del dipartimento sono stati chiamati ad una consultazione online, sull’opportunità rappresentata dall’unificazione di Informatica a Milano. E si sono espressi per il sì con una maggioranza ‘bulgara’». Ad informare i colleghi del Cremasco sulle ultime nuvole, addensatesi sul futuro del polo didattico e di ricerca di via Bramante, è stato il sindaco, Stefania Bonaldi. E l’ha fatto, su sollecitazione del presidente dell’area omogenea Aldo Casorati, nel corso del confronto con i candidati alle regionali espressi dal territorio, ospitato in un’affollata aula degli Ostaggi del palazzo comunale. A lanciare l’allarme sulla sopravvivenza della sede cittadina della Statale, aperta 23 anni fa negli spazi che un tempo ospitavano l’Olivetti e attualmente frequentata da 800 studenti con un trend in crescita, era stato, da queste colonne non più tardi di sabato, il consigliere regionale uscente Carlo Malvezzi, in quota Forza Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • angelo

    2018/02/14 - 09:09

    e così anche Crema si svuoterà di giovani. complimenti.

    Rispondi