il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SETTALA

Henkel, chiusura posticipata ma avviati i licenziamenti

Stop alla produzione dell’azienda di Caleppio il 30 settembre, anziché a fine giugno: coinvolti circa 30 cremaschi tra i 73 dipendenti che perderanno il posto, interrotti gli scioperi

Henkel, chiusura posticipata ma avviati i licenziamenti

CALEPPIO DI SETTALA - Da lunedì 12 marzo è tecnicamente aperta la procedura di licenziamento dei 73 dipendenti della Henkel, tra cui rientrano oltre 30 lavoratori che vivono nel territorio cremasco. La chiusura della fabbrica è stata però posticipata da fine giugno al 30 settembre. E’ quanto emerso dal vertice organizzato nella sede di Assolombarda a Milano. Nel pomeriggio i sindacati hanno riunito l’assemblea del personale. Su richiesta dei vertici di Henkel, i lavoratori hanno deciso di non indire più altre giornate di sciopero: nelle scorse settimane, erano state infatti organizzate agitazioni senza preavviso che avevano creato non poche difficoltà alla produzione (adesivi per l’industria). In cambio di questa concessione, i lavoratori hanno dato mandato ai sindacalisti di tenere aperto il tavolo di trattativa che, invece, i vertici di Henkel considerano chiuso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Marzo 2018