il network

Mercoledì 18 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


RIPALTA CREMASCA

Il cuore ‘batte’ sul monitor, un clone matematico per studiarlo

IHeart, idea da due milioni e mezzo di euro è dello scienziato cremasco Alfio Quarteroni, verrà sviluppata dal politecnico di Milano

Il cuore ‘batte’ sul monitor, Un clone matematico per studiarlo

RIPALTA CREMASCA - Un cuore che batte nel petto. E su un pc, grazie ad algoritmi, equazioni matematiche e numeri. Un’idea da due milioni e mezzo di euro (finanziati dal progetto Erc, per ricercatori d’eccellenza), nata da Alfio Quarteroni. Matematico di fama internazionale, vero. Ma originario di Ripalta Cremasca. E proprio alle origini ritornerà sabato 14, alle 9,30, con una conferenza al teatro San Domenico voluta fortemente dal Comune di Ripalta e dall’Istituto Galilei di Crema.

E quale occasione migliore, per Quarteroni, se non quella di presentare ufficialmente il suo progetto iHeart, con cui conta di integrare la prevenzione e la cura delle patologie cardiache. Una sorta di telescopio virtuale, modellino numerico del muscolo cardiaco — anche personalizzabile — che consentirà di monitorare le funzioni dell’organo del paziente e prevenire eventuali patologie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Aprile 2018