il network

Lunedì 22 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Violenza sessuale e sequestro di persona, fermato 35enne

L'uomo straniero, che con la forza ha abusato sessualmente dell'ex, è stato tradotto in carcere a Cremona

Violenza sessuale e sequestro di persona, fermato 35enne

I carabinieri di Soncino

SONCINO - Violenza sessuale e sequestro di persona: sono le pesanti accuse che hanno portato al fermo giudiziario di un 35enne straniero da parte dei carabinieri. Vittima dell'uomo una 30enne straniera che si è presentata nei giorni scorsi presso la stazione carabinieri di Soncino, denunciando di essere stata vittima di una violenza sessuale da parte del vicino di casa. La donna, che ha esibito anche un referto medico certificante le lesioni patite a seguito dell’aggressione, ha raccontato ai militari che in passato aveva iniziato e mantenuto per anni una relazione sentimentale con il vicino di casa connazionale. Tuttavia, a causa del suo comportamento violento (in certe occasioni si era presentato a casa sua ubriaco), aveva deciso di interrompere il rapporto. Quel giorno però l’amante non aveva accettato tale decisione, bloccandola mentre stava uscendo di casa a bordo della sua autovettura e dopo averle preso le chiavi ed il telefono cellulare, l’aveva tirata con forza in casa per abusarne sessualmente. La vittima dopo essersi ripresa dalla violenza, si recava presso l’ospedale di Crema, per poi andare in caserma a Soncino e sporgere denuncia. I carabinieri hanno svolto tutti gli accertamenti del caso procedendo al fermo dell'uomo, stante la possibile reiterazione del reato, nonché la gravità dello stesso e del fatto che essendo straniero potesse sfuggire facilmente alla legge. Il 35enne, su disposizione del pm della Procura della Repubblica del Tribunale di Cremona, è stato tradotto immediatamente in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Aprile 2018