il network

Domenica 24 Giugno 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Tre tentativi di truffa in poche ore a danno di anziani, uno a segno

Sottratti ad un 80enne monili in oro e 2.000 euro in contanti. Modus operandi tipico con telefonata di un sedicente avvocato

Tre tentativi di truffa in poche ore a danno di anziani, uno a segno

Ennesima truffa ai danni di un anziano

CREMA - Tre tentativi di truffa a danno di anziani nel giro di poche ore. E' successo venerdì 8 giugno quando altrettante persone anziane che erano state vittima di tentativi di truffa hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. Il modus operandi utilizzato è già stato adottato in passato, ma quando al telefono il malfattore parla dei carabinieri, le persone anziane, che hanno molta fiducia nell’Arma, diventano ancora più deboli e talvolta accondiscendono alle richieste che gli vengono fatte. I tre anziani hanno ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato 'Bevilacqua' che diceva che il figlio o la figlia era rimasta coinvolta in un incidente stradale e si trovava in stato di fermo in caserma e che per il suo rilascio doveva essere pagata una sorta di 'cauzione'. Due delle vittime, insospettite, hanno contattato immediatamente il figlio scoprendo che si trattava di un tentativo di truffa, mentre una terza (un 80enne) ha accondisceso alla richiesta consegnando ad un uomo - che dopo poco ha suonato al campanello di casa - alcuni monili in oro e 2.000 euro in contanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Giugno 2018