il network

Venerdì 14 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINO D'ADDA

Comune 'anti-slot', stop a nuove macchinette

La giunta blocca il gioco d’azzardo vicino ai luoghi del paese frequentati da minorenni. Non si potranno installare videopoker nel raggio di 500 metri da oratori, parchi e scuole

Comune 'anti-slot', stop a nuove macchinette

Slot machine nella foto di repertorio

SPINO D'ADDA - All’origine del provvedimento, adottato nei giorni scorsi dalla giunta Poli, in applicazione della normativa regionale, c’era stata una richiesta di informazioni per l’apertura di una nuova sala slot machines e videopoker giunta in comune nelle scorse settimane. «Da ora in avanti non si potranno più installare nuove macchinette in locali già esistenti o di nuova apertura, entro i 500 metri di distanza da parchi pubblici, scuole, oratori, centri di aggregazione comunali e non frequentati da minorenni» precisa il vicesindaco Enzo Galbiati. Un lunghissimo elenco di luoghi sensibili quello predisposto dal Comune, che di fatto impedisce l’arrivo di altre macchinette — non è possibile per legge, invece, far togliere quelle esistenti — a Spino. Oltre alle scuole materne, elementari, medie e al nido sono stati inseriti nella lista anche gli oratori maschile e femminile, la struttura di cascina Carlotta, che ospita biblioteca e area feste, le chiese, tutti i parchi pubblici, anche quelli più piccoli, il centro sociale di via Pascoli, gli impianti sportivi, il cinema teatro Vittoria e altri ancora. L’elenco era stato predisposto dal comandante della polizia locale Gaetano Papagni e poi adottato dalla giunta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Giugno 2018