il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Ruba oggetti sacri: subito identificato dai Cc e denunciato

Il furto al Santuario della Madonna del Pilastrello: si tratta di un richiedente asilo politico ghanese appena giunto nel Cremasco

Ruba oggetti sacri: subito identificato dai Cc e denunciato

CREMA - I carabinieri della stazione di Crema - insieme a quelli dell’Aliquota Radiomobile - hanno denunciato un ghanese per furto aggravato. Verso le 12 di venerdì  7 don Luciano Taimo - custode del Santuario della Madonna del Pilastrello di Crema, luogo molto frequentato dai devoti - ha chiamato i militari per denunciare che qualcuno si era poco prima introdotto in chiesa ed aveva asportato dall’altare alcuni candelabri, un crocifisso ed altri oggetti di notevole valore.  Grazie, però, alle immagini delle telecamere a circuito chiuso subito visionate dagli investigatori, si è notato che l’autore del furto era un uomo di colore che riponeva gli oggetti in uno zaino per poi allontanarsi in bicicletta. Il ladro è stato subito rintracciato, intorno alle ore 16, su una panchina presso Campo di Marte. Si tratta di un richiedente asilo politico di etnia ghanese, 34 enne, giunto nel Cremasco da pochi giorni. Gli ornamenti sacri sono stati riconsegnati a don Luciano che visibilmente commosso ha ringraziato i carabinieri che sono riusciti in poco tempo a ritrovare tutta la refurtiva. In seguito all'accaduto, il ghanese verrà segnalato alla Questura di Cremona per le pratiche relative al diniego del suo soggiorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Settembre 2018

Commenti all'articolo

  • renzo

    2018/09/07 - 20:08

    Li voleva portare a Rocca di Papa?

    Rispondi