il network

Martedì 11 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINOD'ADDA. PIEDIBUS

«Collabori chi è aiutato dai servizi sociali»

La proposta dell’opposizione: bene i migranti per accompagnare i bambini a scuola a piedi, ma non basta

«Collabori chi è aiutato dai servizi sociali»

SPINO D’ADDA - «Nessun problema in merito al fatto che i quattro ragazzi migranti, ospiti da giugno nella casa di via Italia, facciano i volontari del piedibus. Ci chiediamo, però, come mai i tanti spinesi che, nel recente passato, avevano dato il loro contributo all’iniziativa, presentandosi ad amministrazione Poli appena eletta, adesso non ci siano più».

Ad avanzare dubbi sulla gestione del servizio che accompagna i bambini delle elementari a scuola a piedi, è la minoranza di 'Progetto per Spino’. Secondo l’opposizione in due anni, da quando cioè si è insediata l’amministrazione della lista 'Impegno per Spino' (Pd e centrosinistra, oltre a una componente civica), degli iniziali volontari è rimasto ben poco.

Dall’opposizione, non dimenticano che i migrati, da una settimana con l’altra potrebbero anche essere trasferiti e dunque non risultare più disponibili. Lanciano dunque una proposta: «Viste le difficoltà nel reperire ‘forze fresche’ per il piedibus, perché non coinvolgere quelle persone che sono seguite dai Servizi sociali e che beneficiano anche di contributi comunali?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Settembre 2018