il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


TRESCORE CREMASCO

Imbrattano capanno di un cacciatore e liberano gli animali da richiamo: arrestati

Nei guai un 23enne e una 21enne per "furto aggravato, danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di arnesi atti allo scasso"

Imbrattano capanno di un cacciatore e liberano gli animali da richiamo: arrestati

TRESCORE CREMASCO - I carabinieri hanno arrestato un 23enne e una 21enne (entrambi disoccupati, residente a Milano, domiciliati a Peschiera Borromeo)  per "furto aggravato, danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di arnesi atti allo scasso".

Intorno alle 3 di sabato 6 ottobre sono stati fermati dai carabinieri a Trescore Cremasco sulla provinciale 35 e sulla loro auto sono stati  trovati arnesi atti allo scasso, una bomboletta spray in vernice rossa, un binocolo professionale e copia di autorizzazione della provincia di Cremona inerente appostamento fisso di caccia a favore di un cacciatore bergamasco. Quest'ultimo, contattato immediatezza, si è recato con i militari al capanno che risultava essere stato imbrattato internamente con vernice rossa; inoltre erano stati liberati gli animali da richiamo, legalmente detenuti, nonché sottratti la citata autorizzazione provinciale ed il binocolo professionale.

Gli arrestati - che hanno dichiarato di appartenere al movimento animalista “Alf - Animal liberation front” - sono stati condotti presso il tribunale di Cremona per il giudizio con rito direttissimo: convalidato l'arresto e rinvio dell'udienza al 31 ottobre, oltre alla contestuale adozione della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Peschiera Borromeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Ottobre 2018