il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Via Bacchetta, addio alle storiche piante

Il Comune decide l’eliminazione di una trentina di alberi che rovinano i marciapiedi. Al loro posto nuovi parcheggi. Ma l’ambientalista Ardigò: «Basterebbe selezionare e intervenire solo su quelli che creano i problemi»

Via Bacchetta, addio alle storiche piante

CREMA - Una trentina di Bagolari, alberi alti anche 10-12 metri, che da 60 anni fanno ombra in via Bacchetta e sono tra i più maestosi e floridi dell’intero quartiere di Crema Nuova, verranno abbattuti su disposizione del Comune. Tempo un paio di mesi e la strada cambierà dunque volto: saranno anche realizzati nuovi parcheggi sfruttando lo spazio lasciato libero. Una scelta che fa discutere e contro la quale si schiera il leader dei Verdi cremaschi Gianemilio Ardigò. «Sono profondamente contrario a questo indiscriminato taglio di piante storiche, solo per risolvere il problema delle radici che, in qualche punto, rovinano i marciapiede — spiega l’esponente ambientalista —: non capisco la necessità di essere così drastici. Basterebbe tagliare gli esemplari il cui apparato radicale crea i problemi, cercando dunque di salvaguardare gli altri».

Entro un mese, dovrebbero dunque iniziare i lavori di abbattimento delle piante di via Bacchetta. Poi verranno sradicati i ceppi, infine si procederà con la posa del nuovo tappetino d’asfalto, rifacendo anche i marciapiede. Verso la fine dell’inverno, verranno messe a dimora le nuove piante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Ottobre 2018

Commenti all'articolo

  • Pierangelo

    2018/10/07 - 15:03

    A Crema continua senza soste la "morìa" di piante storiche...

    Rispondi