il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


ROMANENGO

Violenta la moglie, condanna a 7 anni

Operaio indiano ora trasferitosi nel Bresciano denunciato dalla ex compagna di 27 anni. Accusato anche d’averla costretta a un rapporto davanti a uno dei figlioletti, ora i due sono divorziati

Violenza la moglie, condanna a 7 anni

Il tribunale di Cremona

ROMANENGO - Tra le accuse, anche quella d’aver costretto la moglie ad un rapporto sessuale davanti ad uno dei figlioletti. Il pubblico ministero Lisa Saccaro, per l’ormai ex marito della vittima degli abusi e dei maltrattamenti, aveva chiesto una condanna a nove anni. E nei giorni scorsi, il collegio del tribunale di Cremona, presieduto dal giudice Francesco Beraglia, ha inflitto sette anni e mezzo di reclusione a un operaio indiano 28enne. A denunciare l’uomo è stata l’ormai ex compagna, la connazionale con la quale ha vissuto a Romanengo sino al maggio del 2016, quando lei — un anno meno del compagno — tentò di togliersi la vita ingerendo farmaci. In ospedale, a Crema, capirono subito che dietro all’episodio non vi era una semplice crisi depressiva, il singolo momento di disperazione di una donna con due bimbi da accudire (oggi hanno 5 e 6 anni). E del caso iniziò ad interessarsi la squadra anticrimine del commissariato di polizia, i cui esperti riusciranno a far emergere, passo dopo passo, il dolore che la giovane nascondeva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Ottobre 2018