il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMASCO

Presta casa per ‘incontri’, nei guai un pensionato 68enne

Cremasco accusato di sfruttamento della prostituzione, anche per i passaggi in auto a nigeriane

Presta casa per ‘incontri’, nei guai un pensionato 68enne

La procura della Repubblica di Cremona lo accusa, assieme alla convivente nigeriana, dello sfruttamento di una ragazza arrivata dall’Africa con il miraggio di un lavoro, ma finita ben presto a vendersi sulla strada alle porte di Pandino e pure, in almeno un’occasione, nell’appartamento messo a disposizione dal pensionato cremasco. Ed è stato questo particolare, assieme ai passaggi in auto concessi alla giovane sino al ‘luogo di lavoro’, a costare al 68enne il coinvolgimento nell’inchiesta. Nei giorni scorsi, i magistrati inquirenti cremonesi hanno notificato all’uomo e alla compagna, ma anche a due connazionali della donna che avrebbero comunque avuto un ruolo nella vicenda, l’avviso di conclusione delle indagini a loro carico. Di fatto, il presupposto per la richiesta di rinvio a giudizio. Il reato ipotizzato è il concorso nello sfruttamento della prostituzione. «Noi — commenta l’avvocato Mimma Aiello, difensore del 68enne — abbiamo però tutt’altra ricostruzione della vicenda. Il mio assistito, che non ha mai percepito un euro dall’attività, si prodigava per dare aiuto a quella giovane, su indicazione della sua attuale convivente».

 © RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Novembre 2018