il network

Martedì 21 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


CREMA. SICUREZZA AL PACIOLI

Porte ‘sbarrate’, studenti ancora contro la preside

Pesanti commenti anche allarmistici sui social, tanto che la polizia ha chiesto spiegazioni. La dirigente: «In caso di emergenza si aprono. A loro interessa solo poter uscire a fumare»

Porte ‘sbarrate’, studenti ancora contro la preside

CREMA - Questione di fumo, quello di sigaretta. E’ il motivo per cui le uscite di sicurezza della sede di via Dogali dell’istituto Pacioli sono state ‘sigillate’ con dei nastri, ma comunque utilizzabili (basta premere il maniglione antipanico) in caso di emergenza. Provvedimento deciso dalla dirigente Paola Viccardi, che ha uno scopo preventivo: vietare il fumo. Perché quelle porte, viene spiegato, venivano regolarmente aperte e quindi adoperate dagli studenti per arrivare all’esterno e fumare lontano dai controlli.

Decisione che però ha scatenato la reazione di alcuni studenti, che hanno affidato anche ai social i loro commenti, in alcuni casi allarmistici. Tanto che della questione si è interessato anche il commissariato cittadino, chiedendo spiegazioni alla dirigente scolastica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Gennaio 2019