il network

Lunedì 18 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PATTO TRA COMUNI

«Ora completiamo il ‘reticolo’ dei percorsi ciclabili»

Vertice tra sindaci e consiglieri regionali del territorio: sul tappeto i tratti ancora monchi delle principali piste. In particolare tra Monte e Vaiano e da Bagnolo alla città, oltre alla direttrice Casaletto Ceredano-Chieve-Crema

«Ora completiamo il ‘reticolo’ dei percorsi ciclabili»

Via Milano, l’arteria in uscita da Crema verso Bagnolo e la Paullese

MONTE CREMASCO - Tutti insieme per creare un circuito cremasco di piste ciclo pedonali, andando a completare i vuoti esistenti che impediscono collegamenti in sicurezza tra territorio e città, ad esempio lungo la Paullese tra Vaiano e Monte Cremasco, ma anche tra Bagnolo e Crema (via Milano) e nell’area sud del Cremasco, tra Casaletto Ceredano, Chieve e la città. Venerdì 8 in municipio a Monte Cremasco è stata tenuta a battesimo l’iniziativa lanciata dal sindaco Giuseppe Lupo Stanghellini. Ospiti i tre consiglieri regionali cremaschi, Marco Degli Angeli (Movimento Cinque Stelle), Federico Lena (Lega) e Matteo Piloni (Pd). Con loro il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, in rappresentanza anche del presidente provinciale Davide Viola (Bonaldi siede nel consiglio) e i primi cittadini Rosolino Bertoni di Palazzo Pignano, Paolo Molaschi di Vaiano Cremasco e Marco Ginelli di Ripalta Arpina. Per Chieve l’assessore esterno ai Lavori pubblici Mario Ruini. L’intenzione è affidare la progettazione dei tratti ciclo pedonali sovracomunali a Consorzio.it, la società partecipata dai Comuni che ha preso il posto di Scrp. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Febbraio 2019