il network

Lunedì 18 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA. OSPEDALE

Gallera assicura: «L’autonomia resterà». Ma Piloni: «Vigiliamo, per noi parla la qualità»

Ospedale

L'ospedale Maggiore di Crema

CREMA - «L’autonomia dell’ospedale di Crema non è in discussione; l’assetto è ormai quello deciso». Ad assicurarlo è direttamente l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Un intervento, il suo, che fuga i tanti dubbi che si sono addensati nelle ultime settimane. Del resto la riforma della sanità lombarda, quattro anni fa, ha di fatto ridisegnato confini e poteri dei presidi sanitari regionali, nascendo però come «sperimentale», con valutazione prevista per il 2020. «E’ una legge che non ha una scadenza — assicura ora Gallera —: già a novembre siamo intervenuti su alcuni specifici territori. Ma allo stato attuale, non c’è nulla che possa riguardare Crema». Un sospiro di sollievo per il comprensorio, considerato che, nel 2015, i sindaci cremaschi furono costretti a salire al Pirellone per evitare che l’ospedale Maggiore perdesse la propria direzione strategico-amministrativa. E tra coloro, che promettono comunque di vigilare sul rispetto dell’attuale assetto del presidio cittadino, rientra il già assessore all’Urbanistica, passato ai banchi della Regione la primavera scorsa, Matteo Piloni, in quota Pd: «Per la nostra Asst parlano i numeri (per tre volte ai vertici delle pagelle della qualità lombarda nell’ultimo decennio Ndr) e l’efficienza del servizio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Marzo 2019