il network

Lunedì 18 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINO D'ADDA

Potature da sanzionare: «Danni per 70 mila euro»

Denuncia del comitato No cemento, dopo il lavoro commissionato dal Comune. Il presidente Fugazza: «Inoltre, i 50 alberi rischiano ora di indebolirsi e morire»

Potature da sanzionare:  «Danni per 70 mila euro»

Alcuni degli alberi potati

SPINO D'ADDA - «Abbiamo quantificato almeno 70mila euro di danni, una media di 1.400 euro a pianta. Gli alberi sono in zone pubbliche e dunque patrimonio di tutti: significa che ci sono gli estremi per un danno erariale equivalente». Così Angelo Fugazza, presidente del comitato No al cemento selvaggio, condanna il lavoro di potatura voluto dal Comune su una cinquantina di alberi ad alto fusto (principalmente olmi, salici e pioppi) ed effettuato nei giorni scorsi da una ditta incaricata dall’ente di piazza XXV Aprile. L’accusa del comitato – gli ex alleati dell’attuale maggioranza di centro sinistra – si basa sulla perizia dell’agronomo paesaggista Paolo Alleva

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Marzo 2019