il network

Martedì 23 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


RIVOLTA D'ADDA

Guerra dei verbali, nel mirino la Berinzaghi

La minoranza Rivolta al futuro (che si rivolge al difensore civico regionale) all’attacco della Fondazione che non consegna i documenti, secca la replica: 'Non siamo obbligati'

Guerra dei verbali, nel mirino la Berinzaghi

RIVOLTA D'ADDA (11 aprile 2019) - «Dateci quei verbali. Abbiamo diritto di vederli». Questa la convinzione del gruppo di minoranza consiliare Rivolta al futuro (capogruppo Gualtiero Debernardi) che si scaglia contro Angelo Cirtoli, presidente dell’ex ECA, oggi Fondazione Santa Maria della Misericordia e Berinzaghi, accusandolo di disprezzare le istituzioni per via della totale indifferenza verso un gruppo di opposizione che chiede solamente di poter svolgere al meglio la sua funzione di controllo dell’operato di chi amministra la cosa pubblica. Esasperata, Rivolta al futuro ha interpellato anche il difensore civico regionale. Cirtoli, dal canto suo, si difende e contrattacca affermando che «non c’è obbligo, da parte della Fondazione di dare i verbali che contengono dati sensibili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Aprile 2019