il network

Lunedì 23 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. L'analisi degli esperti

In città edilizia in grande crisi

Oltre 2.000 appartamenti sfitti, costruttori in difficoltà e prezzi in calo

Edilizia in crisi a Crema

Le imprese edili chiudono, le casse comunali piangono. Gli incassi comunali per gli oneri di urbanizzazione si sono ridotti a meno di un quarto in cinque anni: se nel 2007 il Comune aveva incassato 4.368.000 euro di oneri e nel 2008 erano stati 4.338.000, nel 2009 sono scesi a 1.878.000, nel 2010 si sono assestati a 2.250.000 e nel 2011 a 1.334.000. Gli appartamenti invenduti e sfitti in città superano quota 2.000.

Oneri di urbanizzazione destinati ancora a calare: “Lo scorso anno - spiega l’assessore Fabio Bergamaschi - sono stati incassati 1.228.000 euro. Per l’anno in corso, invece, abbiamo messo a bilancio una previsione di un milione”.

A confermare la situazione di paralisi dell’edilizia è Giacomo Groppelli, presidente del Collegio provinciale dei geometri, che non risparmia critiche alla legislazione in materia a cominciare dall'Imu, vincoli per oneri di urbanizzazione: “Chi possiede un’area edificabile deve sapere che almeno il 30% è del Comune. Se vuoi fare una casa, non riesci a starci dentro. L’Imu, il cui importo è calcolato sul valore dell’edificabilità che è stato stabilito, a Crema è troppo elevata”.

In merito alle difficoltà a vendere immobili “È venuta a mancare l’edilizia media, mentre quella economico-popolare è sparita. C’è invece una certa prevalenza di appartamenti o ville di lusso. I prezzi al metro quadrato sono calati dal 10 al 30%. Gli imprenditori vendono al ribasso per poter abbassare il debito in banca. Sicuramente sono più di 1.500 gli appartamenti vuoti nel Comune di Crema, ma non si tratta solo di nuove costruzioni. Di questi tempi è diventato poco economico anche affittare, perchè poi è difficile farsi pagare e mettere alla porta gli inquilini morosi. Il Pgt va rivisto se vogliamo smuovere un po’ l’edilizia che attualmente lavora solo sulle ristrutturazioni, grazie agli incentivi”.

14 Settembre 2013