il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMASCO

Fiumi in piena, allerta massima

Serio e Adda osservati speciali, apprensione per la perturbazione in arrivo nelle prossime ore

Il fiume Adda in piena al ponte di Montodine
Sono ore di massima attenzione per i fiumi del Cremasco, in piena dopo le piogge dei giorni scorsi, e il cui livello potrebbe tornare a crescere nelle prossime 24-48 ore con l'arrivo di una nuova perturbazione. "La situazione viene monitorata di ora in ora. Non si può ancora parlare di allarme, ma serve un controllo particolarmente attento - spiega Filippo Bongiovanni, assessore provinciale con delega alla Protezione civile -. Per quanto riguarda l’Adda, abbiamo un margine di 24-48 ore per prevedere l’onda di piena, analizzando il livello del lago di Como; ma a preoccuparci è il Serio, che ha un andamento torrentizio, oltre alla rete idrica minore".  I vigili del fuoco, per il momento, non hanno ricevuto disposizioni per le cosiddette verifiche visive, ossia il livello d’attenzione che scatta quando le centraline di rilevazione a monte segnalano situazione ‘anomale’ lungo il corso del Serio. Mentre le unità comunali di protezione civile sono già ‘di sentinella’ lungo le rive. "Le rogge sono piene e ci preoccupano", spiega Daniele Silvani, geometra del Comune che supervisiona il servizio di prevenzione delle calamità idrogeologiche dell’amministrazione Bonaldi. "Al momento - prosegue - è garantito l’efficace scorrimento dell'acqua e non ci risultano problemi legati a canali intasati dai detriti, o a rischio esondazione". Il Comune tiene costantemente monitorato anche il livello del fiume Serio, sempre attraverso i propri tecnici. Stessa attenzione anche per l'Adda. Come ha spiegato il responsabile della protezione civile di Rivolta d’Adda Angelo Foglio, il monitoraggio è costante.

20 Novembre 2013

Commenti all'articolo

  • PFG

    2013/11/21 - 09:09

    ...Innondando noi a sud per stare asciutti loro...

    Rispondi