il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Consegnati poco meno di 3000 euro, il ricavato del concorso ippico di settembre

Inner Wheel, assegno al Cre
Ma servono altri aiuti

L'ente assistenziale ha bisogno di fondi per sistemare i nuovi locali e per provvedere al mantenimento dei cavalli

Inner Wheel, assegno al Cre
Ma servono altri aiuti

La consegna dell'assegno

Un assegno di 3000 euro per gettare le basi di un futuro che continua ad essere incerto. La solidarietà corre in aiuto del Centro di Riabilitazione Equestre, ente assistenziale che tra le mura degli Stalloni si prende cura di una settantina di ragazzi disabili attraverso l’ippoterapia. Nel tardo pomeriggio di venerdì, nella nuova ma ancora precaria sede del centro, il presidente Alessandro Zambelli ha accolto una delegazione dell’Inner Wheel Crema: le volontarie del club di servizio, riservato a sole donne, ha consegnato al Cre il ricavato di un’iniziativa svolta lo scorso settembre. Si trattava del tradizionale concorso ippico ospitato per anni proprio agli Stalloni e quest’anno costretto per la prima volta ad emigrare nei maneggi dell’Ace, a Santa Maria, per l’indisponibilità del complesso di via Verdi. L’Inner Wheel ha versato al Cre l’intero ricavato netto della manifestazione, ossia poco più di 2000 euro. A questi vanno aggiunti altri 750 euro donati la scorsa settimana dal Rotary Club San Marco, per un totale di quasi 3000 euro. «Si tratta di una somma molto utile — ha spiegato con soddisfazione Zambelli — per iniziare a far fronte alle ingenti spese che ci attendono all’orizzonte, sia per sistemare i nuovi locali che ci ha consegnato la Regione sia per provvedere al mantenimento dei cavalli una volta che Ersaf abbandonerà gli Stalloni». A proposito di quest’ultimo punto: nel corso della sua recente visita a Crema, l’assessore regionale Massimo Garavaglia aveva promesso che due stallieri di Ersaf continueranno comunque a prendersi cura degli animali del Cre. «Me lo auguro — chiosa Zambelli —, ma aspetto di vederlo scritto nero su bianco».

30 Novembre 2013