il network

Martedì 19 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PANDINO

Frontale a Lodi, morto il medico condotto del borgo

Domenica Annoscia, 45enne di origini pugliesi, lavorava e viveva da sola in paese da cinque anni

Il luogo del'incidente in cui ha perso la vita Domenica Annoscia
PANDINO — Domenica Annoscia, 45enne medico condotto del borgo, è morta stamattina all’ospedale di Lodi per le conseguenze di un incidente avvenuto ieri all’ora di pranzo sulla provinciale 235, la strada che collega la città al casello autostradale della A1. Da cinque anni la Annoscia, originaria della Puglia, era subentrata a Domenico Garbelli come medico di base in paese. Il suo studio era in piazza Della Rinascente e lei viveva da sola in un appartamento di via Castello. Da tempo combatteva anche contro un tumore che l’aveva colpita ancora prima di arrivare a Pandino. Nella tarda mattinata di ierì è rimasta coinvolta in un frontale con un camion che trasportava scarti di macellazione, mentre a bordo della sua Ford Ka era diretta verso Lodi.  Ai soccorritori del 118 le sue condizioni erano sembrate critiche, ma non disperate. Arrivata all'ospedale lodigiano la situazione si era complicata con il passare delle ore, sino a diventare disperata durante la notte. I medici del nosocomio lodigiano hanno provato in tutti i modi a salvare la Annoscia, ma è stata una lotta inutile.

14 Dicembre 2013