il network

Mercoledì 22 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


CREMASCO

Partecipate e Aler, Beretta e Lega ai ferri corti

Il segretario del carroccio risponde al consigliere di Forza Italia: "Noi difendiamo tutti i comuni e non cerchiamo poltrone"

Simone Beretta, consigliere comunale di minoranza di Forza Italia

Il futuro delle aziende municipalizzate continua a spaccare la politica cremasca. Stavolta lo strappo si consuma nel centrodestra col segretario cittadino del carroccio, Dino Losa, che risponde bruscamente alle osservazioni fatte da Simone Beretta, neocapogruppo di Forza Italia in consiglio comunale: «Il voto favorevole alla delibera è solo un primo passo di incoraggiamento verso un percorso le cui tappe saranno dovutamente e attentamente approfondite dalla Lega Nord nei prossimi mesi. Un percorso che non dovrà penalizzare nessuno dei comuni cremaschi, siano essi amministrati dalla Lega o da altri».

Per quanto riguarda la riforma dell’Aler criticata da Beretta, Losa ribatte: «Prendiamo atto di come rimpianga che tra Brescia, Cremona e Mantova le poltrone da assegnare siano calate da 24 (21 consiglieri e 3 direttori) a 2 (un presidente e un direttore). Evidentemente la ‘logica di prossimità’ sbandierata è da intendersi verso tali incarichi venuti a mancare».

29 Dicembre 2013