il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMASCO

Ospedale, tempi d'attesa più lunghi che a Cremona

Per le prestazioni la media resta migliore di quella regionale ma inferiore rispetto al capoluogo

Ospedale, tempi d'attesa più lunghi che a Cremona

Guai ad aver bisogno di un intervento sulle tonsille, a meno che non si decida di farsi ricoverare a Cremona. Sì, perché a Crema l’attesa è lunga 102 giorni, mentre nel capoluogo provinciale la ‘pratica’ può essere sbrigata in 46 giorni. E’ quanto emerge dai dati (aggiornati a metà novembre dello scorso anno) riferiti ai tempi d’attesa per le prestazioni ambulatoriali che, è bene chiarirlo subito, sono tutti abbondantemente sotto la media imposta a livello regionale. Discorso che vale per tutta la provincia. Il distretto di Crema è sì conveniente per alcune prestazione, ma la media è a favore di Cremona. E se non fosse per il viaggio converrebbe addirittura arrivare fino all’Oglio Po di Casalmaggiore. I cremaschi possono sempre optare per Lodi o Treviglio, più vicini.

E per un test cardiovascolare da sforzo? E’ decisamente meglio percorrere i 40 chilometri che ci separano da Cremona: là in due giorni si fa tutto, qui ne servono 23.

Lunghi i tempi anche per quanto riguarda un intervento di cataratta: se si vuole rimanere a ‘casa’ bisogna pazientare 71 giorni, mentre se si ha fretta conviene sempre Cremona, dove l’attesa si riduce a 33 giorni.

Crema si distingue in efficienza invece per quanto riguarda la prima visita oncologica: i tempi sono la metà di quelli di Cremona (9 noi, 16 loro). Il nostro distretto torna in sofferenza, sempre in ambito oncologico, per quanto riguarda la cheimoterapia: 10 giorni qui, solo due di attesa nel capoluogo provinciale.

05 Gennaio 2014