il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Caso Vailati: Bonaldi conferma la fiducia all'assessore

Stefania Bonaldi garantisce: "Il diritto alla difesa è sancito dalla costituzione e Paola Vailati ha ribadito di essere contro ogni forma di violenza"

Paola Vailati (a sinistra) con gli assessori Morena Saltini e Giorgio Schiavini

“Dal mio confronto con l’Assessore Paola Vailati è emerso che la posizione personale della stessa in quel luogo, dove né ha preso la parola né ha partecipato in rappresentanza dell’Amministrazione, si configura come mero atto di solidarietà verso i cittadini per garantire il loro diritto alla difesa.

L’Assessore mi ha anche confermato di stigmatizzare ogni manifestazione di violenza e ne è prova la sua promozione di iniziative per la legalità (vedi Marcia della Pace, adesione alla Carovana Antimafia promossa da ‘Libera’, ecc). Attestazione fondamentale a non pregiudicare la sua permanenza in Giunta”. Così il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi ha confermato la sua fiducia all'assessore Paola Vailati al centro delle polemiche per aver partecipato a un pranzo in cui si raccoglievano fondi per la difesa di quattro accusati per terrorismo in val di Susa. Il sindaco ha espresso solidarietà alle popolazioni della val di Susa ricostruendo l'intera vicenda aggiungendo: “Come cittadina e come Sindaco non posso assolutamente ammettere che una qualsiasi legittima protesta finalizzata, ancorché a difesa della propria terra da pratiche invasive irreversibili, possa sconfinare nella violenza, soprattutto contro servitori dello Stato, che svolgono il loro servizio in nome delle istituzioni nazionali. Si può dissentire, ma non si può aggredire, perché ciò è semplicemente inammissibile. Con la stessa fermezza devo però anche riconoscere che la Carta Costituzionale garantisce la possibilità di difesa ad ogni cittadino”

29 Gennaio 2014