il network

Domenica 19 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


CREMASCO

Brebemi, apertura a luglio
mancano le pompe di benzina

Consegna dell'opera fissata per il 25 aprile, lavori ormai completati al 95%

Il cantiere nei pressi di Fara Olivana
La consegna dell’opera è fissata per il 25 aprile, mentre l’apertura al transito, stando alle ultime comunicazioni dei responsabili della società Brebemi, sarà il primo luglio. Si avvicina il momento in cui l’autostrada Brebemi entrerà in servizio, con dirette implicazioni anche per il territorio Cremasco. C’è il rischio, però, che lungo i 62 chilometri dell’arteria si viaggi senza la possibilità di fermarsi per riempire il serbatoio di benzina. Attualmente, infatti, manca ancora un interesse concreto da parte di privati ad aprire stazioni di rifornimento di carburante, mentre la società Brebemi ha ricevuto una sola richiesta da parte di cooperative che potrebbero allestire punti di ristoro. Stando agli ultimi aggiornamenti sui lavori, forniti dalla stessa società, sono completati il 98% dei viadotti fluviali in linea, stessa percentuale per le zone destinate ad aree di servizio, mentre si arriva al 90% per quanto riguarda i sottovia e i passaggi idraulici. In totale l’autostrada è ultimata quasi al 90% "ma in zona Treviglio — ha spiegato nei giorni scorsi Daniele Cappellino, direttore tecnico del progetto — siamo al 95% dei lavori finiti". Per il Cremasco Brebemi vuol dire la possibilità di sfruttare i caselli autostradali a Treviglio, Caravaggio, Fornovo-Bariano e Fara Olivana-Romano di Lombardia, quest’ultimo collegato con la città dal prolungamento della provinciale 591, il cui cantiere è in fase di realizzazione. Per i collegamenti autostradali verso il Nord est significa notevole risparmio di tempo. I cremaschi, a cominciare da camion e furgoni delle aziende, non saranno più obbligati a percorrere decine di chilometri sino a Manerbio per entrare sulla Cremona-Brescia. In pochi minuti si potrà raggiungere una strada a scorrimento veloce. Preoccupazioni, invece, per il previsto aumento di traffico e inquinamento (soprattutto mezzi pesanti) su Bergamina e provinciale 591.

01 Febbraio 2014