il network

Martedì 19 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Il presidente Pisati: "Noi non molliamo"

Il Carnevale Cremasco raddoppia
Esordio il 16, tante le novità

Quattro sfilate, presentazione a teatro, inno ufficiale, iniziative anche al sabato, mercatini in piazza e festa in centro il 'martedì grasso'

Il Carnevale Cremasco raddoppia
Esordio il 16, tante le novità
«Molti carnevali d’Italia, anche più affermati del nostro, stanno chiudendo i battenti. Noi invece teniamo duro, perché amiamo questa manifestazione e perché amiamo la città». Il Carnevale Cremasco non lascia. Anzi raddoppia, presentando un programma mai così ricco in 28 anni di storia e zeppo di novità: iniziative anche nei sabati precedenti alle sfilate, centro storico in festa per il ‘martedì grasso’, cerimonia di apertura il 15 febbraio al teatro San Domenico con tanto di consegna delle chiavi della città al Gagèt col sò uchèt, la maschera tipica cremasca, e presentazione del primo inno ufficiale della kermesse composto dall’orchestra Il Trillo. ‘Ciccia’ che dà corpo al tradizionale scheletro della manifestazione: le quattro sfilate coi carri (16 e 23 febbraio, 2 e 9 marzo), i mercatini enogastronomici (che tornano all’ombra della cattedrale dopo l'anno in piazza Moro), l’area gioco riservata ai bambini, il raduno dei camperisti, le visite guidate in centro storico. Tante, dunque, le frecce all’arco per difendere il titolo di carnevale più importante della Lombardia e per provare a migliorare un afflusso che — stando ai numeri forniti dagli organizzatori — si attesta sui 40mila visitatori all’anno.

04 Febbraio 2014