il network

Sabato 20 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Carnevale, prove di dialogo
"Incontreremo i commercianti"

Dopo la protesta dei commercianti e la dura replica dei volontari, il presidente del comitato Pisati lavora ad un'intesa

Carnevale, prove di dialogo
"Incontreremo i commercianti"
«A manifestazione finita ci sederemo attorno ad un tavolo con il Comune e i commercianti, mettendoci a disposizione per progettare la prossima edizione nel rispetto delle esigenze di tutti. Adesso, però, lasciateci preparare al meglio le ultime due sfilate». Ricorre a tutta la diplomazia che gli è propria, il presidente del comitato organizzatore Eugenio Pisati, per provare a placare le polemiche degli ultimi giorni relative al carnevale cremasco. Da una parte ci sono i commercianti di piazza Giovanni XXIII, che lamentano danni ai loro affari e che sono già andati a protestare ufficialmente dal sindaco Stefania Bonaldi. Dall’altra parte c’è un gruppo di volontari della manifestazione, che hanno zittito i negozianti chiedendo più rispetto per l’impegno e la passione messi in campo per organizzare la kermesse. «Capisco lo sfogo dei volontari — commenta Pisati — c’è gente che lavora duramente per mesi, ogni fine settimana, per preparare una manifestazione che, oltre a divertire migliaia di persone, ha il grande merito di movimentare la città e di attrarre turisti». Pisati sottolinea poi che «nessuno ci guadagna un euro, anzi spesso ce ne mettiamo di tasca nostra», ed è proprio per questo che è impensabile, oggi, abolire il biglietto d’entrata come chiesto dai commercianti: «Se qualcuno ci sostenesse economicamente, faremmo volentieri senza biglietto. Altrimenti abbiamo dei costi importanti da affrontare, e devono rientrare». Pisati cerca comunque la strada del dialogo con i negozianti: «Avranno le loro ragioni, non giudico a priori: a edizione finita ci incontreremo e ne discuteremo serenamente». La protesta dei commercianti, intanto, ha portato ad un primo piccolo risultato: il Comune ha modificato gli orari di chiusura di piazza Giovanni XXIII per domenica 9, posticipando dalle 9 alle 11 il divieto d’accesso ai veicoli.

28 Febbraio 2014