il network

Sabato 20 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMASCO

Nuovo canile, un ricorso al Tar potrebbe bloccare tutto

La minoranza di Vaiano Cremasco chiederà al tribunale amministrativo di sospendere la delibera del consiglio comunale che dava l'ok al progetto preliminare

Nuovo canile, un ricorso al Tar potrebbe bloccare tutto

L'entrata dell'attuale canile di Crema, il rifugio chiuderà a fine anno

VAIANO CREMASCO — Rischia di subire uno stop a data da destinarsi l'iter per la costruzione del nuovo canile consortile del Cremasco per un ricorso al Tribunale amministrativo regionale da parte della minoranza di Unità democratica popolare. L’opposizione chiederà la sospensione della delibera di consiglio di martedì scorso che ha approvato il progetto preliminare del rifugio, da realizzare nei pressi della Paullese, a due passi dalla zona industriale, in un’area di proprietà della Provincia. 
La prima conseguenza di una sospensiva potrebbe essere il prolungamento dei tempi per l’avvio dei lavori del nuovo canile, cosa che metterebbe in seria difficoltà i promotori, Società cremasca reti e patrimonio in testa, che hanno fretta di ultimare la struttura entro fine anno, in quanto a fine dicembre scade il periodo di proroga di apertura del canile consortile di Crema. 
A muoversi in prima persona è il consigliere di Udp Primo Bombelli che spiega: "Visionando, prima della seduta consiliare, i documenti avevo constatato che erano incompleti, cosa che mi era stata confermata anche dalle responsabile degli uffici comunali. Perciò, già durante il consiglio avevo chiesto che il punto all’ordine del giorno venisse annullato. Sono andati avanti ugualmente, adesso valuteremo il ricorso al Tar". Sul canile Udp, anche attraverso una presa di posizione del proprio capogruppo Marco Corti, era stato chiaro da tempo. Va bene un rifugio consortile, ma non da realizzare a fianco delle aziende, tarpando così le ali ad un possibile sviluppo degli insediamenti produttivi. Perplessità anche sulla scelta di Vaiano che molto ha già dato, in termini di consumo di suolo agricolo, in occasione dei lavori di raddoppio della Paullese.

29 Marzo 2014