il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINO D'ADDA

Tornano le prostitute, clienti multati e verbali a domicilio

Lungo la Paullese sono almeno un ventina, sanzioni di 500 euro

Litigio e aggressione tra due prostitute a Spino d' Adda

SPINO D’ADDA - Prostitute ancora off limits dal comune di Spino. Torna in vigore l’ordinanza che sanziona i clienti della lucciole su tutto il territorio comunale. Multe pesanti, pari a 500 euro, per tutto il periodo estivo a chi si intratterrà con loro. E verbale inviato a domicilio, uno degli aspetti che più preoccupa i trasgressori.

Il tutto dopo che la Paullese e la strada provinciale per Lodi hanno ricominciato a popolarsi di signorine in abiti succinti: nigeriane di giorno tra Spino e Boffalora, slave (in particolare albanesi e romene) la sera lungo la Paullese. Complessivamente poco meno di venti, alcune presenti saltuariamente e altre habitué, comunque troppe, per non accendere il campanello d’allarme e approntare le dovute contromisure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Maggio 2014

Commenti all'articolo

  • Cittá Giurassica

    2014/05/17 - 08:08

    Uno stato ridicolo gestito da politici ridicoli.Non regolarizzano la prostituzione per non fare torto alla mafia ed ai soldi in nero che vi girano attorno. Non solo, ma te le mettono in strada come salmoni in bellavista e poi ti mandano gli omini dell arma a multarti. E loro come bravi soldatini automi non pensano che il vero criminale è chi li comanda, no, pensano che sia il cittadino l'orco che va a prostitute. Vergognatevi tutti, ma non chi va con le lucciole,chi vieta a noi d'andarci.

    Rispondi

  • michele

    2014/05/15 - 16:04

    è decisamente anticostituzionale multare i clienti. i fenomeni di massa vanno semplicemente regolamentati , non sanzionati. La politica in Italia ha le sue colpe per le violenze che si fanno contro le donne, proprio perchè la politica si ostina a perseguitare e non a regolamentare. michele

    Rispondi