il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA NUOVA

Fontana sì, fontana no: la giunta pensa a un referendum di quartiere

Parola ai cittadini per risolvere il 'caso' del monumento che domina piazza Fulcheria

Fontana sì, fontana no: la giunta pensa a un referendum di quartiere

La fontana di piazza Fulcheria a Crema

CREMA - Fontana sì o fontana no? La parola passa ai cittadini. L’amministrazione comunale sceglie la vita della partecipazione e lancia una sorta di referendum tra i residenti di Crema Nuova per decidere il futuro del monumento che domina piazza Fulcheria. Queste le ultime indicazioni che arrivano dal municipio, dove ieri la giunta si è riunita in seduta. A margine della riunione si è parlato proprio del ‘caso fontana’, scoppiato negli ultimi giorni dopo che il consigliere con delega ai quartieri Matteo Gramignoli ha rivelato su queste colonne l’intenzione della giunta di vuotare d’acqua la vasca del monumento e trasformarla in un’aiuola fiorita.
Il motivo: risparmiare sui costi di manutenzione. Prospettiva che ha colto di sorpresa i due autori dell’installazione — lo scultore Gianni Macalli e il progettista Claudio Bettinelli —, per nulla convinti di un intervento che, a detta loro, snaturerebbe il senso e la portata dell’opera. Anche la politica è scesa in campo, con il consigliere di minoranza Simone Beretta, il coordinatore cremasco di Forza Italia Enzo Bettinelli e l’ex assessore Luciano Capetti che hanno istituito il comitato ‘Salviamo la fontana’ e annunciato una raccolta firme tra i cittadini. Reazioni che hanno spinto anche il Comune a scegliere la strada della condivisione e della partecipazione popolare: l’idea è quella di sondare gli umori della piazza, prospettando ai residenti del quartiere il problema in essere — la necessità di risparmiare sui costi di manutenzione della fontana — e raccogliendo i loro pareri in merito, sia sull’ipotesi di conversione della vasca in aiuola sia su eventuali altre soluzioni.

04 Giugno 2014