il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Don Inzoli dovrebbe subire anche un processo? Dite la vostra

Il sacerdote è già stato condannato dalla Chiesa per 'abusi su minori'

Don Inzoli dovrebbe subire anche un processo? Dite la vostra

Don Mauro Inzoli

CREMA - Don Mauro Inzoli è stato condannato dalla giustizia ecclesiastica per abusi su minori: è giusto che venga giudicato anche da quella italiana, che subisca cioè un processo penale? E’ questo il quesito che poniamo ai nostri lettori che potranno ‘dire la loro’. La sentenza della Congregazione per la dottrina della fede, da una parte accoglie il ricorso del sacerdote alla prima sentenza che lo aveva ridotto allo stato laicale, mantenendogli la tonaca, dall’altra lo priva di fatto di tutti i requisiti per poter svolgere un’attività sacerdotale. 

Esponi la tua opinione attraverso un commento a questo articolo, oppure sulle nostre pagine Facebook e Twitter (@laprovinciacr). E' possibile anche telefonare in redazione al numero verde 800 081337 (dallel 10 alle 12 e dalle 15 alle 18) o inviare una mail a crema@laprovinciacr.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

MESSAGGIO DELLA REDAZIONE - La fotografia che era accompagnata a questo articolo ritraeva altre persone oltre a don Inzoli che celebra messa. Vogliamo specificare che nessuna delle persone ritratte insieme al sacerdote è connessa in alcun modo alla vicenda. La fotografia risale infatti al 2010.

 

 

07 Luglio 2014

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2015/01/20 - 11:11

    questo schifoso essere meriterebbe 30 processi,a maggior ragione per il ruolo che doveva ricoprire e per l'evidente stato di superiorità reverenziale che ha utilizzato per i suoi sporchi giochi

    Rispondi

  • ANGELO

    2014/07/05 - 10:10

    Condivido rabbia e disgusto verso le azioni di questa persona, ma non dimentichiamo che il processo glielo sta facendo la stampa, locale e nazionale, e questo dovrebbe bastare ad evidenziare la gravità dell'accaduto. Ma ciò non deve far dimenticare che si tratta di un essere umano che ha sbagliato e che tutti quelli che lo giudicano solamente, senza un briciolo di umana comprensione, sono anch'essi esseri umani che tutti i giorni hanno qualcosa da rimproverarsi. Chi no ha peccati, scagli la prima pietra!

    Rispondi

  • ferdinanda

    2014/07/04 - 08:08

    Mi sembra giusto che queste persone siamo punite allo stesso modo dei laici e con pene superiori proprio perché sfruttano l'elemento più debole. I bambini che le mamme affidano loro in totale fiducia. Queste persone devono essere giudicate pesantemente perché sono dei mostri. Mi stupisco che ci si possa chiedere se questo signore deve essere processato. Se si fosse trattato di un laico non ci sarebbero stati dubbi.

    Rispondi

  • PFG

    2014/07/04 - 08:08

    Come tutti i cittadini, niente deroghe speciali, che sono cose d'altri tempi.

    Rispondi

  • Antonio

    2014/07/03 - 16:04

    Provo schifo per questo mostro e rabbia per questa situazione vergognosa: per lo stato che non lo sbatte in galera in modo che qualcuno tra le sbarre "si prenda cura" di lui, per la Chiesa che non l'ha "spretato". E' una vera propria ingiustizia nei confronti delle vittime dei suoi abusi; così si fa loro del male due volte. Sono frasi retoriche, ma purtroppo ci ritroviamo a ripeterle in continuazione ...

    Rispondi

Mostra più commenti