il network

Sabato 23 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINO D'ADDA

Arnesi da scasso in auto, marocchino finisce in carcere

Lo straniero deve ancora scontare un residuo di pena di un anno e mezzo per furto aggravato

Arnesi da scasso in auto, marocchino finisce in carcere

Gli arnesi da scasso sequestrati

SPINO D’ADDA — Quell’auto che continuava a gironzolare senza meta ha destato subito i sospetti di una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Crema. Così i militari hanno deciso di controllare.

Alla guida della Puegeot 307 con targa francese, un montenegrino di 37 anni senza fissa dimora (e, si scoprirà poi, senza patente) e un marocchino di 30 anni, anche lui senza fissa dimora. Nella vettura sono state trovate delle mazze, nascoste sotto il sedile, e un aggeggio artigianale che serve per scassinare il blocco di accensione delle macchine. Abbastanza, considerato che i due hanno dei precedenti, per eseguire degli approfondimenti.

E’ così risultato che il marocchino (che ha due pagine di alias) deve scontare un residuo di pena di un anno e per furto aggravato e per reingresso illegale in Italia dopo che era stato espulso con decreto della prefettura di Campobasso nel 2008. Quest’ultimo è stato accompagnato in carcere a Cremona, mentre il primo è stato denunciato per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e per guida senza patente. La vettura, sulla quale si stanno facendo dei controlli, è stata posta sotto sequestro.

23 Luglio 2014