il network

Venerdì 22 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


VAIANO CREMASCO

Musica, un’estate con il silenziatore

Il Comune impone paletti a orari e decibel

Musica, un’estate con il silenziatore

Concerto in piazza a Vaiano in una foto di repertorio

VAIANO CREMASCO — «L’estate in paese deve giustamente essere l’occasione per iniziative all’aperto anche la sera, ma bisogna anche tenere conto delle sacrosante esigenze di chi vuole dormire sonni tranquilli dopo una certa ora». Con queste motivazioni, chiarite dall’assessore alla Sicurezza Graziano Baldassarre, il Comune ha messo una serie di stretti paletti alle manifestazioni musicali promosse da privati e locali in questi mesi. Con un’ordinanza, firmata dal sindaco Domenico Calzi, è stato istituito «l’obbligo di cessare l’esercizio di trattenimenti e audizioni di musica e canto, e l’utilizzo di fonti sonore, fisse e mobili, svolte all’aperto, alle 24». Il documento pone anche dei limiti di rumorosità negli orari precedenti. «Fino alle 22 — prosegue l’ordinanza — i suoni prodotti da queste iniziative non devono superare i 60 decibel. Tra le 22 e le 24 non possono oltrepassare i 50 decibel». Ad occuparsi della sorveglianza del rispetto di queste norme sono gli agenti della polizia locale. I trasgressori rischiano sanzioni economiche. «E’ la prima volta quest’anno che ci tuteliamo con un’ordinanza preventiva — conclude Baldassarre —: non c’è alcuna intenzione persecutoria in questo provvedimento, ma solo quella di mettere in chiaro le cose. Al momento non abbiamo ricevuto particolari segnalazioni relative a gravi problemi di schiamazzi, ma prevenire è meglio che curare».

30 Luglio 2014