il network

Sabato 23 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Università di Crema, si ferma l'emorragia di iscritti

Rispetto al calo repentino del 2007 il dato positivo è relativo

L'ingresso dell'università di Crema

L'ingresso dell'università di Crema

CREMA - Si ferma l’emorragia di iscritti all’università di Crema, che fa capo alla statale di Milano, anche se, per lo stato di salute dell’ateneo, il dato positivo relativo all’incremento dell’ultimo anno è solo un brodino rispetto al calo repentino degli studenti iniziato nel 2007.

Secondo i numeri resi noti a fine luglio dal servizio statistica della Provincia, le tre facoltà cremasche contano 646 studenti, contro i 637 del 2013. Si interrompe così una caduta verticale che andava avanti da sette anni. Nel 2007 infatti il numero degli iscritti era di ben 1.125 unità, salvo poi andare costantemente diminuendo da allora in avanti. La sede cremasca rimane comunque l’ateneo più frequentato a livello provinciale, con il 31% dei 2.094 universitari censiti dalla Provincia.

La parte del leone, come numero di studenti, spetta alla storica facoltà cremasca di scienze e tecnologie, che propone corsi di laurea triennale di primo livello in informatica, tecnologie per la società dell’informazione, sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche. A questi si aggiunge la laurea specialistica di scienze e tecnologie dell’informazione.

Nel 2014 in questa facoltà, secondo quanto riportano i dati dell’ufficio statistica dell’ente cremonese, gli iscritti sono 600. Solo tre, invece, gli studenti che frequentano scienze agrarie, e in particolare il corso di laurea triennale in scienze della produzione e trasformazione del latte. In 43, invece, seguono corso di laurea triennale di primo livello in infermieristica. In stragrande maggioranza, ossia per l’85% del totale gli universitari a Crema sono maschi, le femmine sono solo il 15%. Per quanto riguarda la provenienza, in 177 sono di Crema, del Cremasco o del resto della provincia, tutti gli altri arrivano da fuori, in particolare dal Piacentino (55), Bresciano (26) e Mantovano (20).

Tra gli studenti iscritti alla facoltà di scienze e tecnologie in 85 frequentano informatica, in 449 sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche, cinque sono iscritti a tecnologie per la società dell’informazione, 56 a sicurezza informatica e due alla specialistica. Nell’ultimo anno accademico si sono laureati 75 studenti, di cui otto femmine. In otto hanno raggiunto il massimo dei voti, meritandosi il 110 con la lode.

01 Agosto 2014