il network

Domenica 17 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Tangenziale chiusa, in vista guai peggiori per gli automobilisti

Il blocco per l'abbattimento del sovrappasso non sarà più a ferragosto, ma nella seconda metà del mese quando è lecito attendersi una maggiore mole di traffico

Tangenziale chiusa, in vista guai peggiori per gli automobilisti

Il sovrappasso puntellato sulla tangenziale di Crema

CREMA - Un calvario peggiore del preventivato attende gli automobilisti cremaschi in vista dell’abbattimento del cavalcavia di San Michele della tangenziale cittadina, un manufatto che presenta gravi problemi di tenuta, tanto da essere chiuso a veicoli ormai dal mese di novembre del 2013 per evitare rischi di crollo.

La Provincia ha abbandonato l’ipotesi di chiudere la tangenziale cittadina al traffico a cavallo di Ferragosto, quando il numero di auto e camion diminuisce per le ferie. I lavori si faranno nella seconda metà del mese (forse dal 18 al 23). Già stabilito, inoltre, che verrà vietata la circolazione sull’intero asse stradale della tangenziale, dal rondò di Ca’ delle Mosche sino allo svincolo di Bagnolo Cremasco. Tutto il traffico confluirà dunque su quella che un tempo era la vecchia Paullese ed oggi rappresenta la circonvallazione cittadina. Da via Visconti a via Libero Comune, raggiungendo la rotatoria di viale Europa e poi proseguendo su via Milano sino all’imbocco della Paullese raddoppiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

06 Agosto 2014

Commenti all'articolo

  • Alessio

    2014/08/09 - 23:11

    vorrei sapere chi è il genio che a deciso di rimandare i lavori a settembre...merita il nobel ! ma il vecchio governatore ora eurodeputato non dice nulla?

    Rispondi