il network

Domenica 19 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


CREMA

Bidone per le feci canine, è polemica

I residenti: odore terribile, spostatelo

Bidone per le feci canine, è polemica

Il bidone per la raccolta delle feci canine

CREMA - Qualche metro più in là. Non chiedono miracoli residenti ed esercizi di via Kennedy. Solo la possibilità di passeggiare e sostare davanti alle loro case, senza essere ‘investiti’ dall’odore nauseante che proviene dal cassonetto di raccolta delle feci canine, posto all’angolo con via Campo di Marte. «L’idea di installare questi contenitori è fantastica — spiega Genesia Delle Ortensie, che abita proprio sopra la farmacia, a pochi passi dal cassonetto — perchè prima i bisogni dei cani sporcavano tutta la via. Forse è sbagliata la collocazione, basterebbe qualche metro più in là, vicino alla rotatoria oppure in mezzo al verde, al parco auto qui vicino». Più residenti hanno segnalato direttamente a Scs — cui è affidata la gestione e manutenzione del servizio — il disagio derivante dalla vicinanza del raccoglitore: «Fosse coperto da uno sportello, sarebbe diverso. Ma le due fessure sulla facciata liberano l’odore, peggiorato dal riscaldamento dei raggi solari, che nei pomeriggi d’estate battono proprio sulla cassetta di ferro», continua Delle Ortensie. Il luogo, diventa spesso ricettacolo di mosche e altri insetti, fastidiosi per i passanti. L’abitudine estiva di bambini e pensionati, di fermarsi a mangiare il gelato o a fare quattro chiacchiere sui gradini del bar o dei negozi in zona, è ora ostacolata dall’ inconveniente. Ancora nessuna risposta concreta sa Scs, sempre puntuale invece — a detta degli abitanti — nella pulizia degli altri cestini, distribuiti lungo la via Kennedy. Una strada che porta in centro città e meriterebbe maggiore attenzione: i lampioni sono rotti (e quindi spenti) da tempo e il tragitto resta completamente al buio a tarda sera; la cura dei marciapiedi lascia spesso a desiderare e sono i cittadini a farsene carico. Problemi che, ora segnalati, sperano di trovare soluzione.

09 Agosto 2014