il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

'Facoltà di Agraria, un progetto credibile'

L’assessore Galmozzi lancia la proposta al rettore Vago

'Facoltà di Agraria, un progetto credibile'

Il polo universitario di Crema

CREMA - Portare a Crema la facoltà di Scienze agrarie e alimentari della Statale di Milano. Un sogno? Sì, ma non di quelli irrealizzabili. Ne è convinto l’assessore comunale all’Istruzione Attilio Galmozzi, in quota Sel, pronto a sottoporre l’idea al rettore dell’ateneo milanese Gianluca Vago. L’argomento rappresenterà il piatto forte dell’incontro già programmato per le prossime settimane — in città — tra l’assessore Galmozzi, il sindaco Stefania Bonaldi e il numero uno della Statale: si ritroveranno allo stesso tavolo, pochi mesi dopo il rinnovo della convenzione fra ateneo e Comune di Crema, prorogata sino al 2020. Un arco temporale, sufficientemente lungo per sviluppare nuovi progetti, rafforzando l’offerta esiste (sei corsi di laurea tra l’ambito informatico e quello sanitario).

«L’obiettivo — precisa Galmozzi — è arricchire il ventaglio delle proposte accademiche, così da rafforzare la vocazione universitaria di Crema e sfruttare l’indotto che ne deriverebbe sia a livello economico sia a livello occupazionale, in un momento difficile come l’attuale per il territorio». Già, ma quale direzione prendere? L’idea dell’amministrazione porta dritta all’agroalimentare, settore in cui il Cremasco e la provincia di Cremona in generale rivestono un ruolo da protagonisti a livello nazionale.

«Poter ospitare in città la facoltà di Scienze agrarie e alimentari sarebbe grandioso — riflette l’assessore — sia per le opportunità che si spalancherebbero, sia per i vantaggi che ne ricaverebbe la Statale stessa. Oggi la sede della facoltà è in via Celoria a Milano, circondata dal traffico e dai palazzi: un ambiente naturale e agricolo come quello cremasco potrebbe offrire tutt’altra atmosfera e soprattutto numerose soluzioni didattiche in più, ai professori e ai loro studenti».

18 Agosto 2014