il network

Venerdì 22 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

In frenata il raddoppio della Paullese

Slittano di 4-5 mesi i tempi per l'appalto del secondo lotto

In frenata il raddoppio della Paullese

I lavori per il raddoppio della Paullese

CREMA - Per il raddoppio del secondo lotto milanese della Paullese servirà ancora molta pazienza. Il cantiere non prenderà il via avvio prima dell’aprile-maggio 2015. Dunque, i tempi annunciati durante l’estate slittano in avanti di circa cinque mesi.

Nei giorni scorsi si è conclusa la prima fase della gara d’appalto indetta dalla Provincia di Milano (base d’asta dei lavori 27 milioni di euro) e gli stessi tecnici dell’ente meneghino hanno spiegato che ci vorranno ancora quattro-cinque mesi, prima di completare l’iter tecnico burocratico che porti all’aggiudicazione provvisoria dei lavori.
Si tratta di interventi che dovranno riqualificare l’ex statale nel tratto compreso tra il cavalcavia della Cerca e la futura intersezione con la Tangenziale est esterna milanese a Paullo. In seguito, con la ditta vincitrice andrà definito il progetto esecutivo dell’opera, mentre dovranno essere messe in atto tutte le verifiche di legge sulla stessa impresa.
Inoltre, in questo intricato contesto tecnico, si inserirà la prossima rivoluzione che attende la Provincia di Milano, i cui vertici politici verranno sostituiti da quelli della nuova entità amministrativa rappresentata dalla città metropolitana. Cambieranno dunque gli interlocutori e i protagonisti, con cui gli stessi tecnici provinciali dovranno confrontarsi.
Leggi di più su La Provincia di venerdì 19 settembre

18 Settembre 2014