il network

Lunedì 16 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


RADDOPPIO DELLA PAULLESE

Bocciata la sospensiva di Beltrami, i lavori vanno avanti

Il Consiglio di Stato ha confermato il pronunciamento del Tar del 26 giugno scorso

La nuova Paullese raddoppiata

CREMA - I lavori per il raddoppio della Paullese, nel tratto tra Dovera e Spino d'Adda, andranno avanti. E’ questa la conseguenza della sentenza del Consiglio di Stato che ha bocciato la sospensiva richiesta dalla Beltrami. In pratica, il Consiglio ha confermato il pronunciamento del Tar di Brescia del 26 giugno scorso.

Il tribunale della città della Leonessa aveva già respinto un’istanza con cui l’azienda chiedeva la sospensiva, contestando l’aggiudicazione della gara, da parte della Provincia, all’associazione temporanea di impresa (Ati) di cui fanno parte la Carron e la Vezzola, aziende rispettivamente di Treviso e Desenzano del Garda.

La Paolo Beltrami contesta l’assegnazione dell’appalto da 22 milioni di euro perché ritiene che i prezzi di alcune lavorazioni, di certi trasporti e di certi materiali non siano stati correttamente giustificati e che una particolare miglioria proposta non rispettasse gli standard qualitativi fissati dal bando. La Beltrami pensa che la valutazione, da parte della commissione, dell’offerta presentata dai suoi concorrenti «non sia condivisibile e sostenibile dal punto di vista economico».

Soddisfatto il presidente della Provincia Massimiliano Salini. “Questa ulteriore vittoria in sede giurisdizionale – dichiara il presidente della Provincia di Cremona Massimiliano Salini, cui spetta la delega alle Grandi opere – è frutto della tenacia con cui questa Amministrazione, facendosi carico di una richiesta che veniva da tutto il territorio in maniera unitaria, ha difeso quest'opera. Da una parte c'è l'importanza di un procedimento portato avanti con perizia e piena correttezza da parte dei tecnici e dei collaboratori della Provincia; dall'altra parte c'è la scelta politica di puntare sul collegamento con Milano come vera priorità di questa Amministrazione. Abbiamo sempre sostenuto con forza e coerenza il fatto che lo sviluppo del nostro territorio passa dagli investimenti in ambito infrastrutturale; e questa coerenza, lo diciamo con soddisfazione, è stata premiata. Ora ci auguriamo che questa vittoria del territorio, condivisa con tanti amministratori locali, con le forze economiche e le organizzazioni sindacali, possa dare un po' di serenità e trasmettere un senso di fiducia che faccia da traino alla ripartenza economica della nostra provincia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Settembre 2013