il network

Martedì 12 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


Bagnolo Cremasco

Koch, spiragli di trattativa

Continua il presidio degli operai fuori dai cancelli della multinazionale.

I lavoratori in sciopero davanti ai cancelli della Koch
BAGNOLO CREMASCO — Venerdì potrebbe essere fissato un incontro tra sindacati e dirigenti della Koch, per discutere dei 46 esuberi che scatteranno a partire dai primi di maggio. Prosegue, nel frattempo lo sciopero dei lavoratori in presidio  davanti ai cancelli dell'azienda per i lavoratori della Koch.
I dipendenti contestano la messa in mobilità dei lavoratori, di fatto un licenziamento senza incentivi all’esodo e senza possibilità di cassa integrazione. Al tavolo della trattativa le parti sociali chiederanno che in questi due mesi non vengano esternalizzati alcuni reaprti chiave, che la proprietà sembra intenzionata a dislocare all'estero. Tra questi  l’assemblaggio degli scambiatori di calore per le industrie petrolchimiche, il principale prodotto realizzato nello stabilimento, la carpenteria e la saldatura.

19 Febbraio 2013