il network

Martedì 12 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema Il rogo in un condominio popolare

Incendio a San Bernardino, dimessi i sei intossicati

Tre appartamenti restano inagibili Rientrati a casa gli altri inquilini

L'intervento dei vigili del fuoco nella palazzina di via Vittorio Veneto
Sono stati dimessi dall'ospedale Maggiore i sei intossicati - una madre marocchina con i due figli piccoli, e tre anziani - ricoverati lunedì sera per le conseguenze di un incendio scoppiato nella palazzina al civico 12 delle case comunali di via Vittorio Veneto. Sono tre gli appartamenti dichiarati inagibili martedì, dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco, dei tecnici comunali e dell' Aler, proprietaria del condominio.  Una famiglia di sette persone andrà a vivere in una casa comunale di via Venezia, gli altri inquilini delle case inagibili restano dai parenti. 
Già rientrate negli appartamenti, dopo la riattivazione di acqua e corrente eletrica, le altre sei famiglie.
Lunedì le fiamme si erano propagate dall’appartamento al secondo piano, probabilmente a causa del corto circuito innescato da un Pc. Complice la moquette, il fuoco aveva invaso l’intera abitazione. Impossibile fermarlo per la ventenne che si trovava in casa. In dieci minuti la palazzina si era trasformata in un inferno. Provvidenziale l'intervento di vigili del fuoco, polizia e 118 per mettere in salvo gli inquilini del terzo piano, invaso da un fumo tossico. 

20 Febbraio 2013