il network

Mercoledì 24 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Crema. Il presidente Pugnoli: "Più tutela per gli esercenti"

Guerra del plateatico,
Confcommercio tenta una mediazione

Proposta una soluzione a metà strada tra la linea dura del Comune e le richieste dei baristi

Guerra del plateatico,
Confcommercio tenta una mediazione
C’è chi minaccia cause legali e chi, invece, si propone come paciere. Plateatico sempre al centro dell’attenzione, dopo la proposta dell’assessore al Commercio Morena Saltini di un drastico taglio agli spazi per tavoli e sedie dei bar di piazza Duomo a vantaggio della frubilità dell’area per i cittadini. Confcommercio ha diffuso la sua idea: maggior tutela ai cinque locali, riservando loro il 7% complessivo in più di spazio, rispetto a quanto previsto dal Comune, ma senza nuocere troppo alla superficie della piazza libera da sedie e tavolini. Una via di mezzo per fornire una soluzione a quella che, già ora, ad oltre un mese dall’apertura della stagione dei dehors, si prospetta come una trattativa molto complicata.L’iniziativa arriva il giorno dopo le proteste contro la cura dimagrante prospettata dal Comune. In particolare, è stato Giulio Coti Zelati, titolare di due locali che si affacciano sul salotto cittadino, a denunciare il taglio del 70% della superficie per i tavolini, rispetto allo standard di 97 metri quadrati in vigore sino al 2012, e il rischio di dover licenziare diversi collaboratori. Coti Zelati non ha nascosto, tramite il proprio avvocato Marco Casini, possibili azioni legali contro la rivoluzione del plateatico voluta dal Comune. «Se sarà attuato il nostro progetto — spiegano da Confcommercio — verrà diminuito l’impatto economico, ma anche gestionale, generato dalla complessiva riduzione dei plateatici». Questi i dettagli della proposta: al bar Duomo rimane un’area di 90 metri quadrati (pari al 92% della superficie a disposizione sino al 2012). Il ‘G Glace’ bar ha 44 metri quadrati (58%), il ‘G Glace’ gelateria 40 metri quadrati (41%), la pizzeria ‘Le Comari’ 75 metri quadrati (77%), il bar Marini 50 metri quadrati (84%). In quest’ultimo caso il locale, nel 2012, aveva 60 metri quadrati di dehor. Nel progetto comunale gli stessi esercizi possono contare rispettivamente su 70, 35, 33, 60 e 40 metri quadrati per tavolini e sedie. In totale per Confcommercio piazza Duomo viene occupata per 299 metri quadrati dai locali, e per 471 rimane calpestabile. Per il Comune gli spazi per il plateatico sono pari a 234 metri quadrati, quelli vuoti arrivano a 536.

22 Febbraio 2013