il network

Giovedì 19 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Crema

Caffè Letterario, Mingardi spiega 'L'intelligenza del denaro'

Appuntamento stasera alle 20,45 nella sala Pietro da Cemmo del museo Civico

L'economista Alberto Mingardi sarà ospite stasera del Caffè Letterario
"Il mercato azionario è uno strumento di intelligenza collettiva, ecco perché ha ragione anche quando ha torto". Ne è convinto l'economista liberista Alberto Mingardi che sarà ospite stasera del Caffè Letterario (appuntamento alle 20,45 nella sala Pietro da Cemmo del museo Civico). Mingardi presenterà il suo libro 'L'intelligenza del denaro' e discuterà dell'argomento con Danile Taino, inviato speciale del Corriere della Sera. 
Cosa sono realmente questi misteriosi mercati? E come funzionano? Mingardi, direttore dell’Istituto Bruno Leoni che fa del libero mercato la propria bandiera, risponde a queste domande nel suo libro. "I mercati non sono ‘enti’ — spiega —, non vivono di vita propria. Essi non sono che la risultante delle scelte di noi tutti, nel momento in cui ci troviamo a scambiare con altri. In questo senso, il mercato è uno strepitoso strumento di intelligenza collettiva. Esso consente, a partire dalle preferenze dei singoli individui, di fare un uso delle risorse disponibili che non risulta necessariamente ottimale, ma è tipicamente migliore di quello che si avrebbe se a decidere fosse un solo soggetto". . Perciò gli operatori di mercato possono avere torto o fallire: "e dagli errori di ciascuno di loro gli altri possono trarre utili lezioni - spiega Mingardi -, ma il mercato, di per sé, non fallisce".

11 Marzo 2013