il network

Venerdì 20 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Alto Cremasco. Secondo le prime indagini, l'uomo sarebbe titolare di una piccola impresa schiacciata dai debiti

Imprenditore in crisi tenta il suicidio

Con un tubo aveva collegato la marmitta all'abitacolo della propria auto. Dramma evitato grazie all'intervento dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri, provvidenziali nell'evitare il dramma
Tentato suicidio, questa mattina intorno alle 7.30, in un paese dell'Alto cremasco. Protagonista un imprenditore locale, che ha provato a togliersi la vita collegando un tubo alla marmitta della propria auto e respirando per lunghi minuti i gas di scarico all'interno dell'abitacolo. Il dramma è stato evitato grazie all'intervento di una pattuglia dei carabinieri, che aveva notato l'automobile dell'uomo parcheggiata dietro un cimitero. Avvicinatisi per un controllo, i militari si sono resi subito conto della gravità della situazione e hanno chiamato i soccorsi. All'arrivo dell'ambulanza, l'uomo era già in coma. Rianimato e trasportato d'urgenza all'ospedale di Crema, ora l'imprenditore è fuori pericolo. Le sue condizioni rimangono comunque serie. Secondo le prime indagini, all'origine dl gesto ci sarebbero i problemi professionali dell'uomo, la cui piccola impresa sarebbe stata travolta dalla crisi e dai debiti.

12 Marzo 2013