il network

Martedì 27 Giugno 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMASCO. Solo nel tratto con l'asfalto provvisorio

Neve, la Paullese diventa una lastra

Un'auto coinvolta in un incidente stamattina alle 8,30 sulla Paullese a  Monte Cremasco
Paullese come una lastra di ghiaccio, stamattina tra Dovera e Vaiano. Uno strato di coltre bianca duro e compatto che le pale dei mezzi spazzaneve non sono riusciti a rimuovere in toto. In alcuni punti la supestrada era  transitabile su una sola corsia. Come già successo durante tutto l'inverno, questa porzione della Paullese raddoppiata non ha retto all'abbondante nevicata della notte. Si tratta dei quattro chilometri dove c'è ancora l'asfalto provvisorio, il cosidetto 'binder'. Poco più avanti, nel tratto tra Vaiano e Bagnolo, dove il manto bituminoso è quello definitivo, la strada era pulita. Nei pressi di Monte si è verificato anche un incidente senza feriti con una Fiat Multipla seriamente danneggiata. Decine gli automibilisti e i camion in coda dietro i mezzi spazzaneve. A metà mattinata con l'arrivo della pioggia la situazione è tornata alla normalità.
Più contenuti, invece, i disagi sulle altre principali vie di comunicazione dell' Alto cremasco, a cominciare dalla Bergamina e dalla Melotta. Complicata la situazione nella zona est del territorio, in particolare tra Offanengo e Crema con lunghissime code lungo via Brescia. Difficili anche gli spostamenti nel centro della città con molte strade in cui la neve ha creato problemi alla viabilità e ai pedoni. Ritardi per i pullman degli studenti. In diversi istituti superiori i ragazzi sono arrivati oltre mezz'ora dopo il suono della campanella.

18 Marzo 2013