il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CACCIA E PROTESTE

Spari vicino alle case, da inizio stagione 50 multe

Sanzioni in larghissima parte elevate per il mancato rispetto delle distanze di sicurezza

Spari vicino alle case, da inizio stagione 50 multe

Un controllo in una foto d'archivio

La polizia provinciale indaga su quanto accaduto domenica mattina al Bosco ex Parmigiano: lì, durante una battuta di caccia, qualcuno ha sparato troppo vicino alle case e i pallini sono arrivati nel giardino di una abitazione di via Poderetto, proprio mentre la residente stava aspettando il nipotino.
«Mi sono arrivati i pallini sui gradini. Mi è andata bene ma non si può andare avanti così» aveva denunciato la cremonese.
Vero. Perché l’accaduto non è il primo della stagione venatoria in corso e dimostra come, in effetti, proprio l’abitudine di non rispettare le distanze prevista dai regolamenti sia diffusa. Lo confermano i numeri: proprio la polizia provinciale, competente in materia e impegnata in controlli specifici, ha elevato dall’inizio della stagione una cinquantina di sanzioni e, fra quelle, la larghissima parte è stata spiccata per il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Ottobre 2018

Commenti all'articolo

  • angelo

    2018/10/09 - 13:01

    le multe evidentemente non bastano più. la mala educazione e la mancanza di educazione civica sono diffuse a macchia di leopardo, come si dice...

    Rispondi